Teatro alla scala - "Oro e ventagli egiziani" per l'Opera Aida, scenografie di Zeffirelli

Contract

16 di 18 Allestimenti Speciali
Il souvenir più ambito dell’illustre pubblico dell’Aida di Zeffirelli? Il ventaglio di fiori di loto adagiati sulla plissettatura di una grande foglia di Chamaerops Excelsa, reinterpretazione di Paghera ispirata da uno dei fastosi attrezzi di scena disegnati da Girolamo Magnani per la prima mise en scène dell’Aida alla Scala nel 1872. Un allestimento floreale progettato, per la prima volta prima di allora, direttamente all’opera in scena.


Share on