Close
 

Palazzo Reale - Qatar

Residenze

10 di 58 Giardini
In mezzo al deserto nella città di Dora sorge una reggia di rara bellezza esaltata dalle realizzazioni verdi che Paghera ha saputo realizzare. Il proprietario, l’Emiro del Quatar, infatti, ha voluto che fosse proprio Paghera a creare gli spazi verdi che fanno da cornice al gigantesco edificio regale.

La prima impressione che si ha di questo progetto di design degli spazi esterni firmato da Paghera è di magnificenza e grandiosità, come una vasta oasi verde che colpisce lo sguardo e in prima istanza sembra più sognato che reale, quasi un’allucinazione visiva che può essere solo fantasticata tanta la bellezza naturale, la magia e il fascino che racchiude.
Gli architetti del verde Paghera hanno studiato come al solito un progetto di design delle scenografie paesaggistiche che tiene conto del contesto e della cultura del posto nel quale va ad inserirsi, ricreando nella distesa paesaggistica motivi ispirati alla cultura islamica. Questi sono stati concentrati in un’ estesa zona verde aperta in cui si dischiude un curatissimo prato nel quale sono stati incisi motivi arabeggianti che non sono ricoperti dal manto erboso, ma lasciano vedere il materiale di copertura del suolo.
Sono state poste alte piante di Arecaceae, meglio note come Palma, tutt’intorno al perimetro del giardino. La pianta della palma è un tesoro e un simbolo solo essa stessa di positività, ristoro, regalità e magnificenza. Palme di ogni altezza, a cespuglio fino ad alti e flessibili esemplari di palme di noci di cocco fanno regale mostra di sé in molti punti del progetto. La vegetazione è adattata al clima torrido del posto con un’esaltazione di un’ampia varietà di piante grasse in grado di trattenere l’acqua come nessun’altra varietà. Sono state usate in particolare agavi, piante di sedum sempreverdi, crassulacee e fioriture vivaci rosse e multicolore di allamanda che esplodono di vivacità e fine bellezza estetica. Sono state inserite all’interno di amene aiuole anche piante di olivo a ricreare elementi di continuità con la cultura occidentale cui questa realizzazione architettonica deve molto.

Il perfetto paesaggio verde si sposa molto bene con la colorazione dorata dell’edificio donandole ancor più eleganza e regalità, la miglior cornice per un palazzo che riflette la ricchezza e il ruolo istituzionale dei committenti, ottenuta grazie alla composizione del paesaggio realizzato da Paghera.

Il risultato finale è magnifico, lo stile di questo design del verde è imponente per riflettere la grandezza dell’idea che vi sta dietro. L’eleganza è estrema, tutti i particolari sono curati senza lasciare nulla al caso. Tutto è studiato nei minimi dettagli per questo committente esigente che vuole il massimo che si possa ottenere da una realizzazione architettonica degli spazi verdi e non si accontenta di compromessi; per questo si è rivolto a Paghera, simbolo di eccellenza per la progettazione e realizzazione di giardini nel mondo.

Questo paesaggio fa pensare come nessun’ altro al topos de Le Mille e una Notte; un Landscape verde regale dove tutto il misterioso fascino della tradizione orientale e la sapienza stilistica di Paghera si sono fuse per rapire l’immaginazione e avvolgerci in una grandiosa realtà che ci sovrasta con una imponente esplosione di bellezza più grande di noi.
 
Fotogallery
Richiedi preventivo