Un affascinante scenario creato dal nulla

Residenze

3 di 66 Giardini
Realizzato da Paghera in un contesto di rara finezza ed eleganza, un grande giardino verde, festoso e al contempo ordinato, respira l’aria fresca del Lago di Garda, che da qui è rimirato grazie ad ampi scorci e cannocchiali. Il viale d’entrata della villa è un biglietto da visita, meravigliosamente ricamato da sognanti ulivi che, sorti spontanei in tale paesaggio, accompagnano all’ingresso assieme alle vivaci piantumazioni di narcisi, hemerocallis e iris.

La progettazione del giardino riflette nello stile quello della residenza, classico e lineare, e si rivede nel disegno dell’area a ridosso della villa, con le grandi aiuole di bosso e le fioriture di rose e piante perenni. Sul retro della villa, un grande terrazzo di prato verde oltre il quale brilla il lago si arricchisce di intimità e gioco grazie alle antiche panche e sedie in ferro, vicino alle quali si erge fiero un splendido esemplare di gelso. Il contesto è romantico, fa sognare e invoglia al relax, un paradiso verde da vivere tutto l'anno. La varietà di piante gioca un ruolo fondamentale per questo, le fioriture e le piante scelte regalano in tutte le stagioni un quadro sempre diverso, sempre da ammirare come se fosse un quadro espressionsta.  

Proseguendo nell'esplorazione del giardino, si scopre la piscina naturale, caratterizzata da forme irregolari realizzate con la medesima pavimentazione della struttura residenziale. La piscina vanta anche un originale effetto a cascata nella sua parte inferiore, il cui scroscio, unito alla magia del quadro, regala momenti di pace e serenità.


Share on